Deficit di competenze relazionali ed emotive nelle professioni sanitarie

La rivista online I LUOGHI DELLA CURA ha pubblicato il mio articolo “Deficit di competenze relazionali ed emotive
nelle professioni sanitarie”, la pagina dedicata all’articolo è visitabile qui

La medicina, oggi, non presta abbastanza attenzione ai sentimenti dei pazienti e dei loro familiari, che si trovano a
fronteggiare emozioni dolorose come quelle che emergono durante una grave malattia o nell’insorgere di una demenza.
Se lavorare in contesti di sofferenza comporta che il personale sia disponibile a gestire i rapporti con sensibilità ed
attenzione, è necessario considerare le competenze di tipo relazionale tra le capacità tecniche indispensabili per
svolgere le professioni sanitarie.

Se desideri puoi lasciare un commento dopo la lettura dell'articolo, mi farà piacere avere in regalo un tuo pensiero.

12 + 13 =

Leggi qui sotto i commenti all’articolo …

 

Giuseppe Mori

Lavoro estremamente profondo, articolato, assolutamente centrato sull’enorme problema dell’atavica, ma oggi imperdonabile carenza delle facoltà di Medicina: la totale assenza di una solida base di conoscenze psicologiche, di tecnica della comunicazione, della...
Leggi ...

Albertina Pinto

Bellissimo articolo, l’ho girato ad alcuni amici. Albertina Pinto Coordinatrice Settore Servizi Impresa presso a.f.g.p. Centro Padre Piamarta Milano "Deficit di competenze relazionali ed emotive nelle professioni sanitarie" Leggi gli altri...
Leggi ...

Luca Chieregato

La mia amica Susanna Baldi ha scritto questo articolo importante, che condivido qui: è importante per me perché ci ritrovo il lavoro fatto con lei nelle sedi cliniche, nonché gli strumenti di consapevolezza che mi ha insegnato in questi anni di collaborazione; è...
Leggi ...